Ottobre 28, 2019 curiosità Nessun commento
Nonostante la crisi economica che da alcuni anni pervade il nostro tessuto produttivo, ci sono alcune professioni che anche con il passare degli anni, permettono ancora alle persone di guadagnare uno stipendio dignitoso: stiamo parlando del carpentiere metallico, un mestiere che risulta importante per molte attività produttive.

Il carpentiere metallico infatti rappresenta uno dei mestieri più antichi che si basa non solo su un’elevata manualità ma anche su una serie di conoscenze matematiche che permettono di realizzare prodotti caratterizzati da una elevata precisione. Sono diverse le aziende manifatturiere che hanno necessità dell’opera di questo professionista, come ad esempio quelle che operano nel ramo della pelletteria, che utilizzano minuteria ed accessori di vario genere, per rendere ancora più affascinanti le loro creazioni. Cerchiamo quindi di comprendere meglio in cosa consiste l’attività del carpentiere metallico e quali sono le modalità attraverso le quali si impara questo mestiere.

In cosa consiste l’attività del carpentiere metallico

Possiamo considerare innanzitutto il carpentiere metallico come un artigiano, inteso come una figura professionale che ha come obiettivo la progettazione e la successiva realizzazione di strutture di vario genere; questo perché il carpentiere ha delle specializzazioni diverse in base allo specifico ramo di attività in cui opera o a favore del quale presta la sua opera. Volendo riprendere l’esempio precedente, il carpentiere metallico che lavora nell’ambito dell’industria della pelletteria, avrà il compito di creare delle strutture metalliche come scaffali, banchi da lavoro o espositori che permetteranno sia la lavorazione del pellame sia la possibilità di esporre i prodotti finiti o i semilavorati. Ne consegue quindi che l’attività principale del carpentiere è quella di progettare in via preliminare e successivamente di realizzare. Del resto anche l’origine del suo nome riporta a questa definizione. Carpentiere infatti deriva dalla parola “carpentum” che vuol dire carro, proprio perché questo artigiano si occupava nell’antichità della progettazione e realizzazione di carri trainati da bestiame. Nonostante il fascino di quegli anni, oggi il carpentiere è un artigiano che molto spesso per completare la sua opera si avvale di moderni macchinari e lavora all’interno di strutture molto complesse.

Quali sono le principali mansioni del carpentiere?

Rispondere a questa domanda non è per nulla semplice in quanto sono davvero numerose le attività che svolge questo artigiano. Le sue competenze, nonostante quello che si possa pensare, sono davvero notevoli in quanto una volta che sia stata stabilita l’opera che deve realizzare, si deve occupare della fase di progettazione, della costruzione delle infrastrutture che sono necessarie, nonché anche delle specifiche di sicurezza. Per comprendere meglio le mansioni del carpentiere è doveroso effettuare una ulteriore distinzione tra carpenteria metallica pesante e leggera. Nella prima categoria rientrano le attività svolte all’interno di cantieri edili e navali: qui il carpentiere lavora con qualsiasi tipo di materiale come legno o acciaio e si occupa di qualsiasi elemento da costruire all’interno del cantiere edile o navale. Per svolgere questa attività può utilizzare in maniera esclusiva l’abilità manuale oppure usare dei moderni macchinari che rendono meno faticosa e più precisa la realizzazione della sua opera. Diversamente la carpenteria metallica leggera si differenzia per la diversa destinazione dei manufatti nonché per il peso e le dimensioni dei materiali. In questi casi, il mestiere del carpentiere metallico prevede la lavorazione di materie come metallo e legno e assicura sia la produzione delle infrastrutture necessarie per le varie fasi della lavorazione, come ad esempio i banchi da lavoro per le pelli, sia la creazione di elementi decorativi. A tal proposito, è opportuno ricordare come tali prodotti hanno il pregio di essere curati nei minimi particolari e si caratterizzano anche per il fatto di essere assolutamente unici. Nel campo della pelletteria le realizzazioni dei carpentieri stanno assumendo sempre maggiore importanza e oltre a distinguersi per elevata qualità e resistenza, si caratterizzano anche per il fatto che il design è curato nei minimi particolari.

Come si diventa carpentiere metallico

Abbiamo accennato al fatto che questo mestiere vanta una tradizione molto antica e ne consegue che il modo migliore per poter imparare i segreti di questa attività sia quello di fare esperienza con un ottimo carpentiere. In realtà, però, la qualifica di carpentiere metallico all’interno di imprese edili è regolamentata dal CCNL dell’edilizia che all’articolo 90 stabilisce che questo attestato si ottiene frequentando dei corsi specifici di formazione indetti dalla Regione. Subito dopo aver terminato la fase di preparazione, è necessario anche seguire un periodo di tirocinio e un corso sulla sicurezza sul lavoro. Seguire una scuola o un corso di formazione per acquisire le competenze per svolgere al meglio il mestiere di carpentiere è consigliabile anche quando non previsto da specifiche indicazioni di contratti di lavoro. Diversi enti organizzano periodicamente dei corsi di formazione per imparare le tecniche di base per diventare un bravo carpentiere; in ogni caso è sempre meglio affiancarsi per un discreto periodo di tempo con un artigiano già affermato, che magari non risulti specializzato solo in uno specifico ramo di attività ma che sappia svolgere lavorazioni di carpenteria metallica leggera e pesante.

Un mestiere davvero ampio

Non è facile definire con precisioni le mansioni del carpentiere perché, come abbiamo accennato in precedenza, oltre alla realizzazione di strutture in legno e metallo, le sue abilità si concentrano anche su progettazione e calcolo matematico; inoltre i carpentieri devono avere una conoscenza specifica dei materiali che dovranno utilizzare, nonché avere una certa praticità e gestire alla perfezione tempo e risorse. Allo stato attuale, il settore di carpenteria che sta conoscendo la crescita maggiore è quello della carpenteria metallica leggera, con particolare riferimento la creazione di espositori, box, scaffali, piani di lavoro, supporti e banchi per la lavorazione del pellame. Sono questi gli ambiti nei quali si esplicano al meglio le competenze del carpentiere in quanto nel realizzare questi diversi prodotti dovrà tenere in considerazione anche gli spazi che sono disponibili.
Written by cusmano77