ottobre 29, 2018 Senza categoria Nessun commento

I capannoni prefabbricati vengono spesso usati in agricoltura perché modulari e quindi veloci da installare, pratici nell’uso e facili da smontare. Sono la soluzione ideale specialmente per cantieri e/o eventi temporanei in quanto consentono un risparmio economico e di tempo.

Questo tipo di strutture presentano sia vantaggi che svantaggi rispetto a quelli costruiti in cantiere. Lo svantaggio maggiore è quello della minore personalizzazione; un capannone costruito in cantiere non ha infatti nessun tipo di limite per quanto riguarda l’ottenere ambienti di ogni forma e dimensione anche se, va detto, una personalizzazione elevata è necessaria solo in alcuni casi specifici.
I vantaggi invece sono tutta quella serie di caratteristiche che li rendono superiori ai normali capannoni costruiti in toto in cantiere per moltissime applicazioni e destinazioni d’uso. Mostrano dei tempi di realizzazione decisamente ridotti, come quelli di manodopera che si riducono fino al 50%. Possono poi essere spostati anche una volta costruiti, ovvero è possibile montarli e smontarli a piacimento e spostarli quindi in luogo diverso ogni volta. Caratteristica questa, non sempre presente dal momento che dipende dalle scelte di progettazione fatte all’inizio.

Questi  capannoni prefabbricati hanno infine molte più garanzie di quelli tradizionali, essendo l’azienda stessa che produce i vari componenti del capannone ad essere responsabile per gli stessi. Questo perché ogni elemento, come travi etc, viene prodotto internamente da un’unica azienda produttrice e quindi è più difficile che avvenga, in caso di eventi dannosi, quel rimpallo di responsabilità a cui spesso si assiste in caso di progetti tradizionali.

Il capannone prefabbricato ha assunto un ruolo centrale nel panorama dell’agricoltura, grazie appunto ai vantaggi tecnici rispetto alle più tradizionali strutture in cemento; vantaggi che consentono una maggiore duttilità nell’impiego degli stessi e quindi una migliore gestione di allevamenti e aerazione degli ambienti.

Molti sono i materiali con cui vengono costruiti questi ambienti, ma uno solo spicca su tutti e risulta quindi essere la migliore tra le soluzioni offerte dal mercato: L’acciaio.
Questo materiale presenta infatti tutta una serie di qualità, cinque in totale, che lo rendono il più adatto alla realizzazione di questi spazi e che ne fanno quindi il miglior investimento e la scelta giusta per costruzione degli stessi.

  1.  Leggerezza

L’acciaio è un materiale leggero, che consente quindi di raggiungere elevate prestazioni impiegando volumi minori rispetto a quelli richiesti dall’utilizzo di altri materiali, come il cemento. Con l’acciaio si può investire meno risorse e ottenere comunque un capannone che dura nel tempo e che risulta leggero e quindi più gestibile in caso di avversità.

  1. Resistenza

L’acciaio ha una capacità di resistenza alla pressione e allo sfondamento molto alta. E’ antisismico e capace di resistere agli incendi. Queste due caratteristiche sono di per sè sufficienti a propendere nella scelta di questo elemento metallico nella costruzione dei capannoni.

  1. Flessibilità

Sia che si voglia recuperare vecchi spazi o costruirne di nuovi, l’acciaio si dimostra sempre la scelta giusta. E’ grazie alla sua flessibilità, appunto, che è possibile integrarlo con altri materiali, come legno e calcestruzzo, e costruire ambienti ibridi.

  1. Convenienza

Scegliere l’acciaio significa risparmiare, sia nella progettazione che effettiva costruzione e manutenzione della struttura. Scegliendo questo elemento si otterrà un risparmio notevole anche in termini di tempo in quanto, unito alla modularità della prefabbricazione, questo materiale consente di costruire un capannone in modo facile e rapido.

  1. Riciclabilità

L’acciaio è un materiale che può essere definito green, in quanto completamente riciclabile.  Risulta quindi essere sia una scelta ecologica che ponderata in quanto, se mai in futuro si decidesse di smontare il capannone, questo materiale potrebbe comunque essere riutilizzato per altri progetti oppure rivenduto. E’ un investimento a tutto tondo.

In conclusione si può affermare che le specifiche e la struttura da scegliere variano in base al tipo di capannone prefabbricato che si vuol costruire, risulta quindi necessario chiarire i propri obiettivi e le specifiche necessità operative prima di passare alla costruzione dello stesso; queste scelte  infatti influiranno positivamente sul risultato finale.

Written by cusmano77