settembre 17, 2018 Senza categoria Nessun commento

La lavorazione delle lamiere richiede precisione e perizia, ed è per questo motivo che dovrebbe sempre essere eseguita da dei professionisti del settore.

Esistono diversi metodi di piegatura delle lamiere, che si differenziano sia a livello di tecnica sia con riferimento a quelli che saranno i risultati, e gli impieghi, che si vorranno raggiungere.

Lavorazione delle lamiere, i metodi più utilizzati

Nel momento in cui si faccia riferimento alla piegatura delle lamiere, si prenderanno in considerazione tutti quei sistemi di lavorazione delle lamiere che consentano di deformare il metallo in modo permanente.

Piegare la lamiera, quindi, consentirà di utilizzarla in modo particolare per parti di un edificio o anche a scopo puramente decorativo.

I metodi più comune di piegatura delle lamiere sono i seguenti:

  • La piegatura a stampo a U;
  • La piegatura a stampo a V;
  • La piegatura libera;
  • La profilatura a rulli;
  • La piegatura con l’uso di utensile rotante.

Eccoli tutti nel dettaglio:

  • La piegatura a stampo a U

La lavorazione delle lamiere con piegatura a stampo a U consente di modificare la forma del metallo mediante l’uso di una matrice. Si può realizzare questo tipo di piegatura sia attraverso l’impiego di un controdisco, oppure senza.

  • La piegatura a stampo a V

Questo tipo di piegatura viene anche chiamata “a tre punti” e si realizza attraverso l’uso di una matrice che sarà chiusa oppure semichiusa. Prima si effettuerà la fase di piegatura in aria, e poi la successiva coniatura.

  • La piegatura libera

Questa forma di lavorazione della lamiera vede l’uso di una matrice che sarà corredata da un punzone.

Questo sistema consente di raggiungere il risultato finale senza dover imporre tutta la forza richiesta dai metodi precedenti.

Inoltre, essa consente di non cambiare gli utensili durante il processo di piegatura.

  • Profilatura a rulli

La profilatura a rulli vede l’utilizzo di rulli, come indica il suo stesso nome, per applicare una certa forza e pressione. La lamiera, quindi, si farà scorrere proprio all’interno di appositi rulli che potranno essere programmati per ottenere il giusto prodotto finale. Per questo tale sistema è ritenuto anche il più preciso.

  • Piegatura con utensile rotante

Infine, si incontra la piegatura con l’uso di utensile rotante. Essa viene realizzata bloccando una parte della lamiera che dovrà essere piegata all’interno di una morsa. La parte che uscirà dalla morsa potrà essere piegata attraverso l’uso di un punzone verticale.

Questo sistema si usa soprattutto per pezzi di lamiera più piccoli.

Written by cusmano77